fbpx
Sile a Casier

Itinerari e passeggiate da non perdere nel Parco del Sile

Ne percorre di strada il Sile, nasce tra Casacorba e Piombino Dese, silente attraversa la campagna, incontra la città a Treviso e proseguendo il suo cammino arriva fino al mare Adriatico.  E' il fiume di risorgiva più lungo d'Europa;  attraversa 3 provincie del Veneto: Padova, Treviso e Venezia e dove passa trasforma morfologicamente l'ambiente creando un susseguirsi di habitat suggestivi e di grande bellezza conservati e protetti all'interno del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile che occupa 4.125 ettari e si sviluppa lungo 79 km. Il luogo ideale per organizzare facili passeggiate ed escursioni in bicicletta lontano dai rumori della città; un ambiente dove ritrovare il contatto con la natura su itinerari e percorsi adatti a tutti, dai più grandi ai più piccoli, ai più sportivi ai più pigri.

Un tratto del Sile a Silea
Un tratto del Sile a Silea

Il Parco del Sile nel cuore della Pianura Padana

Amanti del trekking, delle escursioni all'aria aperta e della biciletta nel Parco del Sile troverete una grande varietà di cose da fare. Il viaggio attraverso il Parco è una continua scoperta: geologia, natura, cultura si fondono assieme per sorprendere e per regalare piacevoli momenti di svago e di rilassatezza. Un reticolo di strade, di piste ciclabili, di argini e di stretti sentieri naturali che porteranno a vivere le tante sfaccettature di un fiume e del suo mondo.

Itinerari da non perdere per scoprire il Parco del Sile

E' solo questione di scegliere e poi si parte e così ho pensato di raccogliere in questo articolo alcuni suggerimenti su itinerari e percorsi da non perdere nel Parco del Sile e allora pronti che si va!

Nel Parco del Sile in bicicletta
Nel Parco del Sile in bicicletta
Se amate i lunghi tratti da percorrere in biciletta eccovi accontentati:

#Lungargine di Portegrandi:

Lunghezza andata e ritorno 32 km

Partenza: Portegrandi arrivo a Casale sul Sile loc. Canton e ritorno

L'itinerario ha inizio da Portegrandi alle foci originarie del Sile dove si trova l'antica conca di navigazione, seguendo le anse del fiume si arriva a Trepalade, dove il fiume si divide proseguendo il suo corso verso la laguna, questo terra sembra una angolo di campagna abbandonato a se stesso ma in realtà si è trasformato in un habitat ideale per uccelli, insetti, rettili, anfibi che vivono indisturbati. La successiva tappa è Musestre, si oltrepassa il ponte di ferro e ci si porta sull'altra riva, qui ci troviamo in luoghi ricchi di storia dove un tempo passava l'antica via romana Claudia Augusta. Si passa sull'Argine sinistro proseguendo fino ad attraversare il ponte a sinistra sul Musestre per proseguire in via Tre Ponti fino a ritrovare l'argine del Sile  dove si riprende la pista. Superata la Fornace del Sile si continua sulla Restera fino alla curva del Capitello di Casale nell'Oasi ex Susanna, dall'altra parte del fiume apparirà la Torre Carrarese, testimonianza di una fortificazione del trecento. Da qui percorrendo un tratto sulla provinciale si arriva al porto di Casale e alla località Canton dove termina l'itinerario.

Casale sul Sile
A Casale lungo il Sile

#Alzaia del Sile o Girasile

Lunghezza andata e ritorno 29 km

Partenza: Treviso arrivo a Casale sul Sile e ritorno

Punto d'inizio nei pressi del Ponte della Gobba lungo la pista si incontra prima zona Fiera, ultimo vero porto della città attivo fino alla metà del secolo scorso e poi la centrale idroelettrica di Silea per poi arrivare lungo le passerelle in legno al Cimitero dei Burci. A Casier, piccolo borgo fluviale si prosegue fino a Lughignano, dove tenendo alle spalle la graziosa chiesa di San Martino si riprende la via del fiume dove si incontrano numerose ville venete fino ad arrivare a Casale sul Sile, la chiesa posta nei pressi del fiume, conserva preziosi affreschi di Giandomenico Tiepolo.

Se vuoi saperne di più sul Cimitero dei Burci ti lascio il mio articolo Appena fuori Treviso lungo il fiume Sile il Cimitero dei Burci

Il Cimitero dei Burci a Casier
Le antiche imbarcazioni coperte dall'acqua e dalla vegetazione nel cimitero dei burci

#Ciclovia Treviso-Ostiglia

La pista ciclabile ripercorre la linea ferroviaria dismessa Treviso-Ostiglia, una strada ferrata realizzata nel 1930 e non più utilizzata dopo la seconda guerra mondiale. I binari danneggiati duranti gli eventi bellici non furono più ripristinati e il sedime è diventato nel tempo una naturale green way lunga  circa 116 chilometri di cui circa 50 oggi si sono trasformati in una meravigliosa pista ciclabile. L'itinerario suggerito parte da Quinto di Treviso conduce all'Oasi di Santa Cristina, un'area umida situata tra il fiume Sile e il Piovega dove all'interno è situato il trecentesco Mulino Cervara. Nell'oasi i sentieri natura permettono di visitare l'area e dalle numerose postazioni praticare birdwatching. Dopo la sosta all'Oasi di Santa Cristina si riprende la ciclabile e si arriva a Badoere di Morgano, dove si può ammirare nella piazza principale la Rotonda, uno splendido edificio risalente al XVIII secolo e una delle barchesse più famose del Veneto. L'effetto scenico delle due grandi barchesse a doppio semicerchio è davvero sorprendente, un capolavoro del classicismo di grande bellezza e maestosità. Gli eleganti porticati di ponente sono formati da 41 arcate sede di botteghe e mercanti. Proseguendo lungo la ciclovia si passa per Trebaseleghe e Piombino Dese, dove con una deviazione si può ammirare villa Cà Marcello (per info sulle visite guidate vai QUI). Se ancora non sarai stanco di pedalare sappi che potrai proseguire fino a Camposampiero per un totale complessivo di circa 20 chilometri.

La pista ciclabile Ostiglia-Treviso a Trebaseleghe
La pista ciclabile Ostiglia-Treviso a Trebaseleghe

A Piombino Dese ti segnalo l'Oasi Cornara, un bella area naturalistica composta da due bacini idrici, un luogo dove ritrovare armonia e dove rilassarsi. Per la visita consulta GLI ORARI QUI

Oasi naturalistica Cornara
L'oasi naturalistica Cornara

Se invece vuoi saperne di più sulla Rotonda di Badoere ti lascio il mio articolo La nobile Rotonda di Badoere e il Mercatino della Creatività

Per chi ama passeggiare nel Parco del Sile da non perdere:

 #Da Rosta a Rosta un cammino tra acque e terre per Sant'Angelo sul Sile  - tratto dalla Chiesa di Sant'Angelo di Treviso

Una bella passeggiata alle porte di Treviso che conduce lungo il fiume Sile, ha partenza dalla piccola Chiesa di Sant'Angelo, frazione di Treviso. Il percorso si inserisce in un progetto del Parco del Sile che intende valorizzare una serie di siti di particolare interesse storico e naturalistico del Parco Regionale del Sile nel territorio comunale di Treviso. 

E questo luogo di storia ne ha sicuramente da raccontare, la prima testimonianza di una piccola chiesetta a Sant'Angelo risale al 775, proprio sulla sponda sud del fiume Sile. il primo borgo medievale nasce attorno a questa chiesa a testimoniarlo antichi resti di strada pedonale a ridosso della chiesa che portano in direzione di Treviso, la piccola chiesta di stile romanico e gotico ha subito notevoli interventi di restauro ed ampliamento. Originaria la torre campanaria del 1726. Lasciata la chiesa alle spalle si può intraprendere il sentiero che conduce lungo il Sile, un habitat tranquillo e molto piacevole con una vegetazione rigogliosa e dove vivono e nidificano cigni e altre specie volatili. Se cerchi una passeggiate nei dintorni di Treviso, adatta a grandi e piccoli, dove rilassarti e goderti tutta la suggestione e la bellezza del fiume Sile questo percorso non lo puoi perdere, in realtà non è molto lungo ma offre uno scorcio molto gradevole del Sile sotto il profilo ambientale e naturale.

Il percorso sul Sile a Sant'Angelo
Il percorso lungo il Sile a Sant'Angelo
Il tratto del Sile a Sant'Angelo
Il tratto del Sile a Sant'Angelo

Il racconto audio

Questo racconto audio di Cristina Favretto è andato in onda su Veneto Radio

Logo Veneto360
Veneto360
© All rights reserved
Realizzato da CrescereOnline

Orari Apertura

  • Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
  • Sabato: 10:00-14:00
  • Domenica: Chiuso
  • Festivi: Chiuso
  • Emergenze: H/24

Informazioni Utili

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marchio Turismo Veneto Ufficiale

Veneto360 - Portale Turistico dedicato al Veneto - P.IVA 04518260270 - Privacy Policy GDPR - Info +39 345 0990566 - Venezia Italy - Contatti