A Treviso; Borgo Cavour dal fascino discreto e signorile - Veneto360
Monumento di Borgo Cavour

A Treviso; Borgo Cavour dal fascino discreto e signorile

Se condividi ci aiuti a crescere!

Situato in una suggestiva posizione, tra le antiche Mura cinquecentesche e le caratteristiche vie che sfociano in piazza Duomo, Borgo Cavour si presenta subito come una delle zone più caratteristiche ed interessanti di Treviso. Ingentilito dai portici che corrono ai lati della larga via, questo borgo mostra, a chi alza lo sguardo, eleganti palazzi storici che, con le loro peculiarità architettoniche, ci parlano della loro origine; antichi marmi pavimentano qua e là i portici e camminando si sfiorano le dimore settecentesche ed ottocentesche che nascondono silenziosi giardini.

Borgo Cavour, dove a raccontare la storia sono le antiche mura

Pietre e mattoni raccontano storie silenziose di casati nobiliari, di vicende politiche che si studiano sui libri di scuola; una lapide ci ricorda che in un’antica abitazione Daniele Manin riunì i patrioti risorgimentali che combattevano per l’indipendenza dell’Italia. Il fascino elegante del passato ci circonda e ci fa rivivere in un’epoca in cui Treviso era diversa, ma qui a Borgo Cavour quasi tutto è rimasto intatto e sembra di fare un viaggio a ritroso nel tempo, fino al 1500. Infatti Porta Santi Quaranta, la porta di accesso in città da ovest, raffinata nel suo prospetto in bianca pietra d’Istria, risale agli inizi del XVI secolo; questa porta ha la caratteristica di avere un’iscrizione in latino nella parte rivolta verso Borgo Cavour e il centro storico (Porta Sanctorum Quadraginta), e in lingua locale dell’epoca verso la parte esterna (Porta de Sancti Quaranta). Attraversando Porta Santi Quaranta i cavalleggeri del Monferrato entrarono a Treviso nel 1866, tra l’esultanza della cittadinanza, alla fine della terza Guerra d’Indipendenza; per questo la porta fu chiamata, fino al 1932, Porta Cavour. Il nome storico, ed attuale, deriva dalla vicina chiesa di sant’Agnese, anticamente dedicata ai quaranta Martiri di Sebaste, la cui facciata tardo secentesca esprime delicatamente il gusto barocco dell’epoca.

Storia ed arte si intrecciano lungo Borgo Cavour; questa via è anche il cuore pulsante della cultura trevigiana perché in essa si trovano il Museo Bailo (con la sua galleria di arte moderna e la raccolta di opere di Arturo Martini) e la storica biblioteca comunale che conserva, come uno scrigno prezioso, opere di inestimabile valore. Entrambi gli edifici sorgono sull’antico convento dei Padri Gesuati, risalente al XV secolo, passato poi, alla fine del 1600, ai Carmelitani Scalzi. Nelle vicinanze del museo Bailo, proseguendo verso porta Santi Quaranta, troviamo il Collegio Pio X, fondato nel 1920 dal Beato Andrea Giacinto Longhin, che continua a svolgere la sua opera didattica ed educativa ed ospita il Planetario dell’Associazione Astrofili Trevigiani. Fra gli edifici storici di Borgo Cavour ricordiamo Palazzo Manin-Revedin, proprio accanto alla chiesa di Sant’Agnese, che ospitò i re Ferdinando II d’Austria e Vittorio Emanuele II e che nel 1917 accolse il Comando Supremo dell’Esercito Italiano (come ricorda una lapide sulla facciata); Palazzo Riccati, risalente al 1600-1700 ma con un’origine ben più antica, che offre allo sguardo, in una sua angolazione, l’incanto dei palazzi veneziani; Palazzo Anselmi-Minotto-Porcia, di origine secentesca, e adibito ad abitazione del Prefetto. Al 1800 risalgono i Palazzi Falier-Ancilotto e Vecchia, assai simili nella facciata, e Palazzo Bianchin.

Facciata del Museo Bailo
Museo Bailo
Facciata della storica biblioteca comunale di Borgo Cavour
La storica Biblioteca Comunale di Borgo Cavour

E se vi appassiona andare per mercatini, Borgo Cavour vi sorprenderà!

Borgo Cavour non è solo una via storica, culla di arte e cultura; ogni quarta domenica del mese il Borgo si trasforma nel mercatino “Cose d’altri tempi” che propone oggetti d’antiquariato, modernariato, libri antichi e curiosità varie. Da quest’anno durante i mercatini mensili saranno proposte anche attività culturali, che andranno a sommarsi alle iniziative previste: Borgo Cavour in fiore (questa primavera l’appuntamento sarà il 7 aprile), Autunno in Borgo Cavour, Aspettando Natale e Natale in Borgo. Tali appuntamenti, frequentatissimi e cari a trevigiani e non, trasformano la via in un vivace ed attraente punto di ritrovo per persone di ogni età; i bambini sono affascinati dai colori e dagli oggetti esposti, alcuni a loro completamente estranei, mentre gli adulti riscoprono vecchi ricordi che evocano il sapore dell’infanzia ormai lontana. I mercatini sono nati trentadue anni fa su iniziativa dell’Associazione Artigiani e Commercianti per Borgo Cavour e via Canova, con lo scopo di animare commercialmente la zona, all’epoca occupata prevalentemente da scuole ed abitazioni private. La signora Giuseppina Stecca, protagonista storica dell’Associazione, ricorda l’entusiasmo degli inizi (il primo mercatino dell’antiquariato si tenne, un po’ in sordina, nel 1989) e i successi di pubblico sempre maggiori, anno dopo anno. Oggi i mercatini sono una caratteristica di Borgo Cavour e attirano nella zona anche molti turisti che, grazie ad essi, possono conoscere ed apprezzare questa parte della città dal fascino discreto e signorile e che rappresenta un itinerario da non perdere per chi visita Treviso.

Articolo a cura di Maria Rosaria Tremigliozzi

Foto di Davide Velati

Tags: Treviso, Visitare, Shopping, Turismo Culturale, Turismo Ricreativo

Se condividi ci aiuti a crescere!

Vuoi seguirci?

Partner
PER I TUOI SPOSTAMENTI SCEGLI
Logo GoOpti
Veneto360 suggerisce il servizio navetta economico GoOpti

Newsletter per Visitatori

Gli utenti che si iscrivono a questa lista riceveranno una newsletter mensile. E' il modo perfetto per restare in contatto con noi ed essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative e proposte turistiche relative al Veneto.


Grazie!

Newsletter per Operatori

Questa lista è riservata ai titolari di attività turistiche operanti nel Veneto. Iscrivendosi a questa lista gli operatori turistici riceveranno informazioni, news, consigli, comunicazioni utili alla promozione della loro attività.


Grazie!

Orari Apertura

Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
Sabato: 10:00-14:00
Domenica: Chiuso
Festivi: Chiuso
Ci aiuti a crescere?
Se hai gradito il nostro sito ti chiediamo di seguire la nostra pagina Facebook!