Turismo Padova: i Colli Euganei e la maestosa Abbazia di Praglia - Veneto360
Abbazia di Praglia biblioteca

Sui Colli Euganei si erge maestosa verso il cielo l'Abbazia di Praglia

Splendida e unica l'Abbazia Benedettina Santa Maria Assunta di Praglia è un grandioso monumento d'arte. Luogo di grande spiritualità è tutt'oggi abitata dai monaci benedettini ed è meta di un costante turismo religioso.

A rendere ancora più suggestivo il Monastero è sicuramente la sua collocazione, immerso nella campagna è posizionato ai piedi del Monte Lonzina nel comune di Teolo attorniato dalla bellezza paesaggistica dei Colli Euganei.

La storia dell'Abbazia di Praglia è molto antica, fondato nel XI secolo per iniziativa della nobile famiglia vicentina dei Maltraversi, è uno dei capisaldi dell'opera benedettina di colonizzazione agricola del Medioevo. Dopo un periodo di decadenza nel 1448 avvenne l'unificazione all'Abbazia  di Santa Giustina di Padova che riportò il monastero al suo splendore. Nel 1810 gli editti napoleonici portarono alla soppressione dell'Abbazia, come altre corporazioni religiose fino al 1834 quando grazie al governo austriaco i monaci riuscirono a rientrarvi, soppressa nuovamente nel 1866 venne restituita ai monaci nel 1904. Oggi è sede di una preziosa biblioteca e di un celebre centro per il restauro del libro. La foresteria offre ospitalità a gruppi e persone che vogliono vivere a pieno esperienze spirituali.

Il complesso architettonico è costituito dalla chiesa dell'Assunta ricostruita alla fine del '500 su disegno di Tullio Lombardo raggiungibile salendo la grande scalinata e dal monastero, dove vivono circa una quarantina di monaci. All'interno della Chiesa sono conservati dipinti della Scuola Veneta del '500. Il monastero si compone di quattro chiostri: il chiostro botanico, il chiostro rustico, il chiostro di clausura e il chiostro pensile che dà accesso alla Loggia, dalla quale si può ammirare un bellissimo panorama sui Colli Euganei e sulla campagna circostante. 

Interessante è anche il Refettorio con il suo arredo settecentesco in legno, ma l'ambiente di maggior valore è senza dubbio l'antica Biblioteca, monumento nazionale, dove sono conservati oltre centomila volumi. L'amore per i libri dei monaci è anche testimoniato dal Laboratorio di restauro di libri antichi. Istituito nel 1951, ha recuperato i manoscritti danneggiati dall'alluvione di Firenze e dalla grande acqua alta di Venezia del 4 novembre '66. 

Ma oltre al restauro dei libri, i monaci dell'Abbazia di Praglia si occupano anche di cosmetica e prodotti naturali che potrete anche acquistare e della coltivazione di circa 10 ettari di vigneto interamente a denominazione controllata.

 

Per altri itinerari sui Colli Euganei disponibile anche:

Parco Regionale dei Colli Euganei! Ferragosto tra storia e buon cibo

Villa dei Vescovi, perla dei Colli Euganei aperta anche per le Sere FAI d\'Estate

 

Per visitare questo importante gioiello del nostro territorio potete consultare il sito ufficiale di Abbazia di Praglia

Tags: Padova, Visitare, Turismo Culturale, Turismo Religioso

Vuoi seguirci?

Newsletter per Visitatori

Gli utenti che si iscrivono a questa lista riceveranno una newsletter mensile. E' il modo perfetto per restare in contatto con noi ed essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative e proposte turistiche relative al Veneto.


Grazie!

Newsletter per Operatori

Questa lista è riservata ai titolari di attività turistiche operanti nel Veneto. Iscrivendosi a questa lista gli operatori turistici riceveranno informazioni, news, consigli, comunicazioni utili alla promozione della loro attività.


Grazie!

Orari Apertura

Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
Sabato: 10:00-14:00
Domenica: Chiuso
Festivi: Chiuso
Ci aiuti a crescere?
Se hai gradito il nostro sito ti chiediamo di seguire la nostra pagina Facebook!