fbpx
Festa del Bocolo Venezia

25 Aprile a Venezia tra leggende, romanticismo e rievocazioni storiche!

Il 25 aprile, in tutto il paese, si festeggia l'Anniversario della liberazione d'Italia, ma dovete sapere che i veneziani festeggiano anche San Marco, Patrono dei Veneti, e la Festa del Bocolo. Tra antiche leggende, rievocazioni storiche, religiose e romanticismo sopravvive nel tempo e in tutta Venezia (e non solo..) l’usanza per gli uomini di donare alla persona amata un bocciolo di rosa rossa (il Bocolo). Un rito che si rinnova da secoli, esclusivo della città lagunare, a rievocare un amore tra una bellissima fanciulla e un giovane dalle umili condizioni.

Origini della Festa del Bocolo a Venezia, narra la leggenda ....

Sull’origine della tradizione della Festa del Bocolo un'antica leggenda racconta la storia del contrastato amore tra la nobildonna Maria, figlia del Doge Orso Partecipazio, soprannominata Vulcana per i suoi bellissimi occhi e Tancredi giovane cantastorie, che decide di partire per la guerra alla ricerca di fama militare che lo renda all’altezza della nobildonna. Tancredi, purtroppo, durante una battaglia contro i Mori di Spagna cadde ferito sopra un roseto ed in fin di vita raccoglie un bocciolo di rosa tinto del suo sangue e lo affida al paladino Orlando da portare in dono a Vulcana. Il bocciolo di rosa arriverà a Maria il giorno prima di San Marco. Addolorata per la notizia ricevuta la donna si ritirerà nella sua stanza dove fù ritrovata morta il giorno seguente, il 25 aprile, con il bocciolo di rosa sul petto che divenne da quel momento, per i veneziani, il simbolo di eterno amore.

Origini della Festa di San Marco a Venezia, rievocazione storica

Il 25 Aprile a Venezia ricorre inoltre la Festa di San Marco Evangelista, Santo Patrono della città le cui reliquie furono riportate da Alessandria d'Egitto a Venezia nel 828 da due mercanti veneziani, Rustico da Torcello e Buono da Malamocco, che riuscirono a trafugare il corpo del martire ai musulmani nascondendolo sotto la carne di maiale, alimento tenuto ben a distanza durante le ispezioni doganali. Secondo la tradizione San Marco avrebbe evangelizzato il popolo sotto forma di leone alato che tra le zampe tiene una spada e un libro sulle cui pagine aperte si legge Pax tibi marce Evangelista Meus, Pace a te o Marco mio Evangelista.


Cosa fare a Venezia il 25 Aprile 

Cosa fare a Venezia il 25 Aprile? Beh c'è solo l'imbarazzo della scelta, vi consiglio però di prepararvi all'idea che in questa giornata la città sarà particolarmente affollata.

Ma eccovi un elenco di cose da fare:

  • Visita alla Basilica di San Marco
  • Visita a Palazzo Ducale
  • Salire sul Campanile di San Marco

oppure potete optare per qualche nostro itinerario:

Scala Contarini del Bovolo, gioiello veneziano di rara bellezza

A Venezia la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista

Il Ghetto di Venezia: un luogo fuori dal tempo e lontano dal mondo!

Cosa vedere a Venezia gratis o quasi? Eccovi alcune proposte

E se ancora non avete trovato l'idea giusta per cosa fare a Venezia il 25 aprile potete curiosare proprio qui ;-)

Non mi resta che augurarvi Buon 25 Aprile!

 

 

Logo Veneto360
Veneto360
© All rights reserved
Realizzato da CrescereOnline

Orari Apertura

  • Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
  • Sabato: 10:00-14:00
  • Domenica: Chiuso
  • Festivi: Chiuso
  • Emergenze: H/24

Informazioni Utili

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marchio Turismo Veneto Ufficiale

Veneto360 - Portale Turistico dedicato al Veneto - P.IVA 04518260270 - Privacy Policy GDPR - Info +39 345 0990566 - Venezia Italy - Contatti