fbpx
La spiaggia libera di Brussa, tra Caorle e Bibione

Voglia di spiaggia libera? Scopri la spiaggia della Brussa, nel Veneto

In molti ci chiedono di segnalarci luoghi nascosti del Veneto, località che abbiano delle peculiarità particolari e che siano fuori dagli itinerari di massa. Le persone hanno fame di destinazioni insolite, e mai come in questo periodo pandemico notiamo un picco di ricerche di mete turistiche che permettano la libertà, intesa come possibilità di non essere continuamente vegliati, osservati, inquadrati, costretti a rispettare percorsi prestabiliti e distanze ossessive. La prima località turistica a venirci in mente che soddisfi questi comprensibili requisiti è la spiaggia libera di Brussa, detta anche Vallegrande.

Spiaggia di Vallegrande, l’arenile (quasi) segreto del Veneto

La mappa della Spiaggia della Brussa
Posizione geografica della Spiaggia della Brussa

Non abbiamo la pretesa di rivelare un posto segreto del Veneto, ma la Spiaggia della Brussa è sicuramente un tratto adriatico piuttosto sconosciuto, e comunque molto poco frequentato, almeno fino ad oggi, anche perché non facilissimo da raggiungere. Eppure si trova esattamente tra due località balneari popolarissime e conosciutissime, cioè tra la spiaggia di Caorle e quella di Bibione da cui la spiaggia della Brussa è isolata da canali navigabili ma privi di ponti che le congiungano una all’altra. Stiamo parlando di un arenile quasi selvaggio, una gariga adriatica naturale, un’oasi naturale e rigogliosa che si estende per circa 6 km. tra la laguna di Caorle, e quella di Bibione, e si tratta dell'Oasi Naturalistica di Valle Grande.

Spiaggia della Brussa, il gusto ed il prezzo della libertà.

La Spiaggia della Brussa è una spiaggia libera, non ci sono strutture balneari ricettive e tantomeno stabilimenti attrezzati dove si possano noleggiare ombrelloni e lettini. Qui la natura è l’unica vera padrona incontrastata: spiaggia, mare, conchiglie, piccole dune, arbusti, pineta. La spiaggia è allo stato naturale, possiamo dire incontaminata, esattamente come le onde ed il vento la modellano durante il giorno e la notte, non bisogna avere la pretesa di trovare la sabbia pettinata e pulita come nelle affollate spiagge attrezzate adiacenti, lungo la spiaggia non ci sono servizi igienici e nemmeno chioschi di ristoro, non esistono camerini per cambiarsi ed indossare il costume e tantomeno docce dove ripulirsi dall’acqua salata dopo il bagno in mare, ma questo è il prezzo da pagare per assaporare il gusto di libertà offerto da questa meravigliosa spiaggia, con un mare quasi caraibico.

Tintarella integrale? La Brussa non è una spiaggia per nudisti

Nudista nella spiaggia di Brussa
Nudista nella spiaggia di Brussa

Le peculiarità di questa magnifica spiaggia naturale, la sua conformazione, la sua ubicazione, il fatto di essere poco conosciuta, il suo isolamento, ma soprattutto il fatto di essere poco frequentata ed anche un po’ selvaggia, rende questa spiaggia una location molto ambita dagli amanti del “naturismo”, inteso come prendere il sole completamente nudi. In effetti d’estate non è raro incontrare in questa spiaggia dei tranquilli nudisti che si godono il piacere della tintarella integrale. Non scandalizzatevi quindi se ne incontrate o incrociate qualcuno. Va detto però che la Spiaggia della Brussa non è stata dichiarata ufficialmente una spiaggia per nudisti, anche se più volte è stato tentato di farlo, perciò se volete praticare il nudismo in questa spiaggia dovete essere consapevoli che potreste essere multati, come è già capitato in passato. Qualche genitore con figli al seguito potrebbe essere infastidito dall’assenza del costume e segnalare la sgradita presenza alla polizia locale, che in barca approda nella spiaggia come in un blitz, e i pacifici ed innocui naturisti vengono sanzionati.

Brussa, una spiaggia dog-friendly?

Cani liberi e felici che giocano nella spiaggia di Brussa
Cani liberi e felici che giocano nella spiaggia di Brussa

Come per i “naturisti”, anche chi ama portare il proprio cane al mare pensando di poterlo lasciare libero di correre ed entrare in acqua purtroppo si sbaglia. La Spiaggia della Brussa è sicuramente una spiaggia libera anche per i cani di qualsiasi taglia, infatti possono accedere gratuitamente, ma questo non significa che posso essere lasciati liberi. Vige infatti l’obbligo di tenerli al guinzaglio e per i 4 zampe c’è il divieto di balneazione, cosa che personalmente non condividiamo, ma riteniamo doveroso precisarlo in questo articolo. Noi siamo dell’idea che dovrebbe valere la regola del buon senso e della buona educazione dei proprietari dei cani, che vale non solo per questa spiaggia ma ovunque. Certo che se la spiaggia è affollata di bagnanti durante un weekend estivo non è il caso di lasciar libero il proprio cane, a prescindere che sia permesso o vietato da una legge, ma durante l’anno, d’inverno o in autunno, oppure anche d’estate se non c’è nemmeno una persona all’orizzonte, come capita spesso nella spiaggia della Brussa, un cane dovrebbe poter essere libero di correre e giocare senza il guinzaglio, e se gradisce fare pure il bagno. Da notare che la zona ha anche una propria fauna selvatica, più volte sono stati avvistati caprioli ed altri animali tra la macchia mediterranea. Quindi perché un cane microchippato non può scorrazzare libero mentre un animale selvatico sì? Io personalmente, quando possedevo il cane l’ho portato alla spiaggia della Brussa e l’ho lasciato libero, incrociando nel lungomare numerosi altri proprietari di cani che facevano altrettanto, ma devo anche dire che all’epoca non sapevo che era vietato e non ho visto nessun segnale che proibiva di farlo. E' anche vero però che il cane libero potrebbe in qualche modo disturbare questa fauna, l'istinto cacciatore del cane potrebbe spaventare gli animali che qui vivono e nidificano, arrecando danni. Non dimentichiamo che siamo in un'oasi naturalistica.

La Spiaggia della Brussa in epoca Covid

L'arenile della Spiaggia della Brussa
L'arenile della spiaggia libera della Brussa

Si avvicina l’estate 2021, al momento non abbiamo informazioni sulla regolamentazione di questa spiaggia in tema Covid. Non sappiamo quando e se sarà possibile accedervi, con quali misure precauzionali, se il posto spiaggia sarà soggetto a prenotazione e tantomeno come fare per assicurarsi un posto. Restate quindi sintonizzati su questo canale o scriveteci se cercate modalità aggiornate per raggiungere e frequentare questa splendida spiaggia naturale. Magari di tanto in tanto potete controllare se nella nostra pagina dedicata alla prenotazione dei posti in spiaggia appare la possibilità di prenotare online anche la Spiaggia della Brussa.

Consigli su come si raggiunge la Spiaggia della Brussa

Se si viaggia in auto, arrivati al casello di Portogruaro si svolta per Concordia Sagittaria e da lì si prosegue in direzione Sindacale, un piccolo paesino della zona. Si continua fino alla strada Provinciale, ovvero Via Fausta e da lì fino a Lugugnana. Lungo la provinciale troverete alcuni ristoranti e trattorie. Girando a destra sarete giunti a Castello di Brussa. Proseguite verso il mare fino al ponte di Valle Vecchia. Un vasto parcheggio permette di lasciare la vostra auto, la moto ma anche il camper. Il prezzo del parcheggio di un’auto è molto onesto, 5 euro per l’intera giornata, e si riduce a 3 euro dopo le 15 fino ad essere gratuito dalle 17. Nel parcheggio a volte c’è un chiosco ristoro (food truck con dei tavolini per un picnic) ed alcuni bagni chimici, ma prendete questa informazione con le pinze, il chiosco potrebbe non esserci ed i bagni potrebbero essere inutilizzabili. Provvedete quindi a portarvi tutto il necessario da casa, comprese bevande e panini, oltre naturalmente ad asciugamani, sdraio, ombrellone, e ricordatevi di portare con voi anche un sacchetto per raccogliere la vostra spazzatura e riportarla a casa, i pochissimi cestini per la raccolta dei rifiuti collocati nel parcheggio potrebbero essere pieni o rotti, in quanto il servizio di raccolta comunale non è quotidiano. Per preservare intatta e praticabile questa rara area naturalistica serve il contributo ed il buon senso di tutti. Altro consiglio, per chi intende sostare la sera per qualche notte con il camper equipaggiatevi adeguatamente per difendervi dalle zanzare, altrimenti sarete divorati. Dal parcheggio la spiaggia si raggiunge a piedi percorrendo alcuni percorsi che attraversano la pineta e la vegetazione. Quando finalmente sbucate nella spiaggia scegliete se dirigervi a destra (ovest) o a sinistra (est), in base a quanto volete isolarvi e rimanere distanti da altri eventuali frequentatori della spiaggia. Più vi allontanerete più privacy avrete. All'estremità est della spiaggia, verso Bibione per capirci, troverete anche dei casoni, tipiche costruzioni con il tetto di canne utilizzate da pescatori e cacciatori. In passato uno di questi era adibito a ristoro, ora non più.

I tipici casoni, all'estremità est della Spiaggia della Brussa
I tipici casoni, all'estremità est della Spiaggia della Brussa

L’acqua e la sabbia della spiaggia della Brussa

A meno che nei giorni precedenti non ci sia stato brutto tempo, temporali, o mareggiate, l’acqua si presenta davvero pulita, trasparente, invitante, alcune volte quasi caraibica. Il fondale è basso, e degrada davvero molto dolcemente, ma essendo una spiaggia completamente naturale e priva di servizio di sorveglianza stabile, suggeriamo di prestare sempre la massima attenzione ai propri bambini, che devono essere controllati a vista: gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, meglio quindi non abbassare la guardia anche se il posto induce a non preoccuparsi più di tanto. Più volte sono state segnalate molte meduse fino a riva, e la battigia sabbiosa potrebbe riservare qualche brutta sorpresa nella sabbia portata dalla corrente o dall’incuria degli avventori incivili, che purtroppo non mancano mai, specie in zone poco sorvegliate come questa. Fortunatamente ogni tanto qualche pattuglia della forestale a cavallo sbuca improvvisamente dalla boscaglia per effettuare dei controlli, e con l’uso dei binocoli osserva che tutto si svolga nella regolarità, e la cosa è molto apprezzata e rassicurante, anche per scongiurare episodi di eccessivo “esibizionismo” da parte di qualche individuo troppo esuberante e disinibito. Non ci risulta comunque che nessun bagnante di sesso maschile o femminile sia mai stato infastidito o molestato mentre si godeva il proprio relax in questa spiaggia. Altro accorgimento da tenere in considerazione per la sicurezza è di stare attenti alle barche che passano veloci vicine alla riva con il rischio di essere investiti mentre si nuota. Questi natanti non potrebbero farlo essendo un’area protetta, ma lo fanno comunque visto che i controlli della guardia costiera di Caorle sono davvero sporadici. Lungo la spiaggia esistono anche un paio di torrette in legno un po’ fatiscenti che avrebbero dovuto ospitare dei bagnini o vigilantes durante l’alta stagione, ma non garantiamo la loro presenza.

Brussa: passeggiate a piedi, in bici o a cavallo

In bicicletta alla spiaggia di Brussa
In bicicletta alla spiaggia di Brussa

Senza dubbio, per chi ama le lunghe passeggiate, la Spiaggia della Brussa è un paradiso del benessere, tra battigia, dune, pini marittimi e macchia mediterranea anche il walker più esigente sarà appagato, purché amante della natura incontaminata. Se amate la movida e la vida loca Brussa non è posto per voi. Come abbiamo detto tra la battigia e la zona a ridosso della pineta, la vegetazione è davvero ricca e selvaggia, ed ospita numerose specie di fauna e flora tipica delle zone lagunari. Non è raro incontrare cerbiatti, l’airone rosso, il germano reale, uccelli migratori, lepri, fagiani, mentre un occhio attento ed intenditore può scorgere le piante di salicornia veneta, il limonio del caspio, il lino delle fate piumoso, ma anche tante varietà di orchidee. Sappiamo che si può arrivare alla spiaggia della Brussa anche con kayak partendo da porto Falconera, sono davvero pochi minuti di pagaiate, mentre per visitare questa oasi naturale in mountain bike è necessario rivolgersi presso alcune aziende agricole del posto oppure rivolgersi al sito ufficiale Caorle.eu da cui ci siamo permessi di prelevare la bellissima foto significativa di copertina. Per delle escursioni a cavallo nella spiaggia della Brussa potete prendere contatti direttamente con il Maneggio Strandreiten

Escursioni a cavallo nella spiaggia Vallegrande
Libertà amplificata da una escursione a cavallo lungo la spiaggia Brussa

Il video aereo della spiaggia di Brussa

Per avere una chiara idea dell'estensione e della bellezza di questa spiaggia, ma soprattutto della natura incontaminata che caratterizza questa oasi naturalistica di Valle Grande, godetevi questi due minuti di video aereo realizzato da DAV Videomaking - Drone Aerial Views. Buona visione!

Logo Veneto360
Veneto360
© All rights reserved
Realizzato da CrescereOnline

Orari Apertura

  • Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
  • Sabato: 10:00-14:00
  • Domenica: Chiuso
  • Festivi: Chiuso
  • Emergenze: H/24

Informazioni Utili

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marchio Turismo Veneto Ufficiale

Veneto360 - Portale Turistico dedicato al Veneto - P.IVA 04518260270 - Privacy Policy GDPR - Info +39 345 0990566 - Venezia Italy - Contatti