Venezia e le curiosità sui suoi gatti - Veneto360
Gatti a Venezia

Venezia e i suoi gatti: curiosità e fatti storici

Se condividi ci aiuti a crescere!

Passeggiando per Venezia è piuttosto usuale imbattersi in qualche micio intimorito che se ne sta riparato in un angolo, che beatamente passeggia in qualche calle o campiello o che pigramente se ne sta disteso al sole su qualche balcone. Dopo tutto Venezia ha sempre avuto un forte legame con i gatti!

Un esercito contro i topi

Importati dall'Oriente già dal Medioevo e registrati nel libro di bordo delle navi, una volta liberati tra le calli difendevano la città dai topi, venivano considerati di pubblica utilità e i veneziani se ne prendevano cura e li rispettavano. Una leggenda narra che quando arrivò la peste a Venezia, furono fatti arrivare dalla Palestina e dalla Siria i gatti soriani che incrociati con i gatti veneziani diedero vita ad una razza più aggressiva, che avrebbe dovuto contrastare i ratti portatori della terribile peste, ma purtroppo non fu così e il morbo decimò una buona parte della popolazione.

L'amore del Doge Francesco Morosini per il suo gatto

Uno dei personaggi storici di Venezia ricordato per lo smisurato amore per il suo gatto fu il Doge Francesco Morosin, il condottiero non se ne separava mai neppure in battaglia. Quando la sua amatissima bestiolina morì il Doge la fece imbalsamare con un topolino fra le zampe. Fino al XIX il gatto imbalsamato restò in eredità ai discendenti del Morosini, successivamente tutti i suoi averi passarono alla città di Venezia come l'amato felino, la cui teca oggi si trova presso il Museo Civico di Storia Naturale.

Ninni, il gatto del Caffè Toppo

Sulla facciata del Caffè Toppo, vicino alla Basilica dei Frari è raffigurato il gatto Ninni, morto nel 1894, a quel tempo era una vera e propria attrazione turistica per la zona, all'interno del caffè esisteva un libro che raccoglieva le firme di tutti coloro che si recavano a vederlo, tra queste spicca quella dello Zar Alessandro III.

Il gatto del Campanile di San Marco

Era il 14 luglio del 1902 alle 9.47 del mattino quando crollò il Campanile di San Marco, una data molto triste per Venezia, l'unica vittima, fu il gatto del custode. Per ricostruire il Campanile ci vollero 117 mesi e gran parte dei mattoni venne portato dalle fornaci di Casale sul Sile e della provincia di Treviso.

I gatti della Libreria Acqua Alta di Venezia

Curiosità, leggende e storia del passato si sono tramandate nel tempo raccontando della profonda simbiosi tra Venezia e i suoi gatti e ancora oggi in alcuni luoghi esclusivi se ne avverte la presenza e il fascino; uno di questi è la Libreria Acqua Alta, qui i gatti fanno da padroni e tra pile di libri, romanzi e ogni tipo di carta stampata passano il loro tempo sonnecchiando e osservando con distacco tipicamente felino i numerosi visitatori e turisti. Qui non ci sono i topi di biblioteca ma i gatti di libreria che hanno l'onore di essere ospitati in una delle librerie più belle e suggestive al mondo, un posto di Venezia che vi consiglio vivamente di visitare  e di cui vi ho già raccontato molto su La Libreria Acqua Alta, la libreria più suggestiva di Venezia

Sono certa che quando visiterete Venezia, ripensando alle storielle che vi ho raccontato, osserverete i suoi gatti con un occhio diverso! Nel frattempo godetevi questo video realizzato da MicioGatto in cui si parla proprio dei gatti che popolano la Libreria Acqua Alta di Venezia. Buona visione.

Tags: Venezia, Visitare, Turismo Ricreativo

Se condividi ci aiuti a crescere!

Vuoi seguirci?

Partner
PER I TUOI SPOSTAMENTI SCEGLI
Logo GoOpti
Veneto360 suggerisce il servizio navetta economico GoOpti

Newsletter per Visitatori

Gli utenti che si iscrivono a questa lista riceveranno una newsletter mensile. E' il modo perfetto per restare in contatto con noi ed essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative e proposte turistiche relative al Veneto.


Grazie!

Newsletter per Operatori

Questa lista è riservata ai titolari di attività turistiche operanti nel Veneto. Iscrivendosi a questa lista gli operatori turistici riceveranno informazioni, news, consigli, comunicazioni utili alla promozione della loro attività.


Grazie!

Orari Apertura

Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
Sabato: 10:00-14:00
Domenica: Chiuso
Festivi: Chiuso