Cosa colpisce di più un turista che arriva a Venezia per la prima volta? - Veneto360
Cosa colpisce di più un turista che arriva a Venezia per la prima volta?

Cosa colpisce di più un turista che arriva a Venezia per la prima volta?

Se condividi ci aiuti a crescere!

Ci siamo ispirati ad una domanda posta da molti visitatori che chiedono qual é la cosa più straordinaria, insolita, particolare, inusuale che colpisce chi per la prima volta vede Venezia, ed abbiamo tentato di dare delle risposte intervistando alcune persone. Noi a Venezia ci siamo abituati, anche se tutte le volte che la visitiamo ci stupisce sempre, ma mettersi nei panni di un turista, magari straniero, che per la prima volta arriva e vede Venezia può essere utile oltre che divertente. Provate anche voi, immedesimatevi in una persona che vive lontanissimo, che ha visto Venezia solo nei dépliant turistici, oppure in televisione, oppure nelle riviste turistiche o semplicemente su internet. Che effetto provocherebbe vedere Venezia realmente? Da cosa resterebbe colpito sopra ogni cosa?

Centinaia di palazzi che emergono dall'acqua!

Abbiamo girato la domanda a Franco, che a Venezia ci vive, e ci risponde così: "Cosa ti colpisce quando arrivi per la prima volta a Venezia? Centinaia di palazzi che emergono dall'acqua"! Franco, da buon veneziano, aggiunge anche dei suggerimenti: "Devi assolutamente scoprire Venezia dall'acqua. Prendi una barca pubblica, si chiama vaporetto, è l'equivalente di un bus o di un tram di una qualsiasi città della terraferma, solo che si sposta sull'acqua, il costo è € 7,50 per persona sola andata oppure € 20 per 24 ore, in alternativa affitta una barca privata, cioè un taxi acqueo, un po' più costoso, ma non così costoso se sei 4 o 5 persone, e scopri Venezia alla grande, da ovunque tu arrivi sull'acqua. Non camminare direttamente verso Piazza San Marco, per ottenere una esplosione di stupore a San Marco ci devi arrivare in barca. Venezia è una città che è stata costruita per essere vista e goduta dall'acqua. E per favore, almeno per le tue prime ore a Venezia, non sprecare il tuo tempo a scattare foto, guardati intorno, muoviti, divertiti, goditi il panorama senza filtri ottici. Assicurati che il mezzo acqueo che hai deciso di prendere ti porti a San Marco percorrendo il bellissimo e maestoso Canal Grande. Per me questo è un must per tutti."

Le gondole, i piccioni, l'arte, i colori, i rumori, il cibo, il vino!

Patty, altra veneziana, ci risponde con un vero e proprio elenco puntato, specificando una cosa: "Dipende da ciò che i tuoi occhi e la tua anima trovano interessanti." e comincia il personale elenco di cose che potrebbero colpire di più il turista che per la prima volta vede e vive Venezia in prima persona.

  • Ovviamente le gondole, sono imbarcazioni tipiche, belle, storiche, ed introvabili altrove, una vera caratteristica di Venezia, quasi il simbolo.
  • I piccioni che atterreranno sulle tue spalle e sulle braccia quando sei in Piazza San Marco.
  • La cultura dell'acqua che è così diversa da una cultura basata sulla terraferma.
  • I fiumi impetuosi dei turisti, che possono essere abbastanza scoraggianti.
  • L'arte che è ovunque
  • I colori sono vivaci e creano una vita vibrante in tutta la città.
  • I suoni dei taxi d'acqua e delle barche di notte.
  • Le risate continue.
  • Il cibo è spettacolare.
  • Il Pinot Grigio è eccellente se vi piacciono i vini bianchi.
  • Più di tutto, le persone nei quartieri sono calde ed accoglienti come gli italiani di tutto il paese.

Venezia evoca positivamente il passato, e ti fa vivere l'esperienza di essere un musicista del 1600

Andy è un giovane australiano che insegna musica, lui ci risponde così: "Per me Venezia è tutto ciò che ci si aspetta di vedere da una città magica e l'atmosfera magica è tangibile. La città sembra uno strano modo per condividere i propri umori di gioia o malinconia. Mi ha colpito il modo in cui la cattedrale richiamava uno stile orientale, dal punto di vista architettonico. Inoltre di Venezia mi ha colpito come si viaggia lungo il Canal Grande, si vedono gli stessi edifici, per lo più dipinti dello stesso colore, esattamente come Gabrielli, Vivaldi, Handel, Jean Jaques Rousseau, Liszt, Wagner ecc. li hanno visti mentre percorrevano lo stesso itinerario. A Venezia si vive la stessa esperienza che rimane in gran parte invariata dal 1600. Venezia è una città che evoca positivamente il passato. Non ci sono molte città che possono offrire una simile esperienza."

Acqua ovunque ed assenza di auto, Venezia è una nuova dimensione!

Marco ci dice: Secondo me le prime due cose insolite che colpiscono chi visita Venezia per la prima volta sono la presenza dell'acqua ovunque e l'assenza di auto. Quando entri a Venezia ti immergi in una nuova dimensione. Inoltre, se arrivi in aereo durante le ore diurne rimarrai stupito dalla forma di Venezia, guarda caso identica ad un pesce, ed anche la laguna ti fa restare senza fiato, un vero arcipelago di isolette che circondano Venezia, è una visione stupenda, parlo di Venezia come se parlassi di una donna di cui sono innamorato. Se arrivi in treno, sarai colpito dall'acqua circostante nell'ultimo tratto, quando percorri il Ponte della Libertà, prima di arrivare alla stazione ferroviaria. Dopo aver provato questa dimensione, ti rendi conto che nessun altro posto al mondo può essere come Venezia, di sicuro, sia per i pro che per i contro.

Venezia è troppo cara, ma un giro in gondola è irrinunciabile!

Siim è un giovane proveniente dalla Estonia, vive e lavora a Milano ed il suo punto di vista è il seguente: La prima cosa che mi ha colpito quando sono arrivato a Venezia è stata la lingua, sentivo parlare solo inglese ed americano, mi sembrava quindi di essere negli Stati Uniti, invece che in Italia. Il miglior modo per arrivare a Venezia è il treno, che ti permette di scendere direttamente dentro la città. Poi un'altra cosa di Venezia è il costo, tutto molto caro, specie per i turisti. Bisogna scordarsi di visitare Venezia utilizzando la gondola, perché ha dei prezzi pazzeschi per pochi minuti, anche se ammetto, un breve giro in gondola è qualcosa che si deve assolutamente provare, specie se cerchi qualcosa di romantico. Il vero problema è il costo del cibo, pranzare o cenare in centro a Venezia è un vero lusso che pochi possono permettersi. In realtà a Venezia tutto è molto costoso e non ottieni niente di speciale.

Il tipico odore di Venezia ed i piccoli canali tra gli edifici, vero stupore!

Sudhanshu è di origine indiana e lavora in Germania, e ci dice: "Non so se questo sia un caso dovuto alla stagione, ma quello che mi ha colpito di più quando sono arrivato a Venezia è stato l'odore, gli imbarcaderi dove attraccano i vaporetti per raccogliere i turisti hanno tutti un odore insolitamente pungente come in qualsiasi mercato del pesce. Oltre a questo, forse perché la città sorge sull'acqua il clima è umido la maggior parte del tempo. Devo comunque dire che la città è ben tenuta e non si può che restare stupiti dagli edifici che si ergono alti in mezzo all'acqua della laguna lasciando il posto a piccoli canali tra una casa e l'altra."

Per quanto preparato tu sia Venezia abbaglia gli occhi ed inebria i sensi

Alexei è uno scrittore ed un blogger di viaggi, lui vive e lavora a Roma ma è di origine russa, e questo è il suo pensiero: "Venezia è facile da immaginare, dopotutto è solo una città circondata dall'acqua, ma che tipo di acqua e che tipo di città? Per quanto preparato tu sia, la visione reale di Venezia ti stordisce ed è in quel momento che l'immaginazione vacilla e realizzi che Venezia è davvero reale e va oltre ciò che ti aspettavi. La realtà di Venezia abbaglia gli occhi ed inebria i sensi. Non è solo la bellezza di una piazza o di un quartiere, ma bellezza ovunque guardi dal momento in cui esci dalla stazione ferroviaria e ti trovi di fronte al Canal Grande, i tuoi occhi non saranno mai delusi."

Oltre all'acqua, ai ponti, ai canali, Venezia è come un libro con un finale che ti spiazza

Lieske è una signora americana, anche lei ha la passione del turismo, ama viaggiare e cura un blog personale di viaggi, lei ha le idee molto chiare, e alla domanda cosa colpisce di più chi visita Venezia per la prima volta ci risponde: "L'abbondanza di acqua! Può sembrare ovvio, ma sapere Venezia è costruita sull'acqua ed ha oltre 150 canali e circa 400 ponti non è la stessa cosa di essere lì, vederla, annusarla, sentirla, toccarla e perdersi dentro di essa. Per quanto tu possa essere informato, per quanto tu possa esserti documentato, per quanti documentari tu possa aver visto in televisione o su internet, l'esperienza di essere a Venezia di persona ti spiazza, è come un libro che hai letto tante volte ma improvvisamente cambia il finale, ti senti proprio così quando metti piede a Venezia per la prima volta, positivamente disorientato, confuso".

Tutti vogliono ritornare a Venezia, perché è una città che non sazia mai!

Questo articolo non ha lo scopo di elencare le cose belle di Venezia, un articolo non basterebbe, nemmeno un blog intero, ma ci siamo volutamente soffermati sulle cose che colpiscono di più, quelle insolite, introvabili, originali, che entrano nel mente e nel cuore dei turisti che visitano Venezia per la prima volta, siano essi italiani o stranieri. Oltre a quanto abbiamo scritto sopra, durante la ricerca e le micro interviste, altre persone hanno messo in evidenza le calli Veneziane, il labirinto che esse formano, il fenomeno dell'acqua alta, la paura di cadere nei canali, le passerelle, l'odore di salsedine, l'assenza delle auto e del rumore delle auto, il movimento ondulatorio degli imbarcaderi, il traffico acqueo, l'intreccio apparentemente caotico di imbarcazioni di ogni tipo nel Canal Grande, le lance dei pompieri, dell'ambulanza, della polizia, i taxi, la frenetica vita sull'acqua, le trattorie ed i cicchetti, la romanticità. Ovviamente c'è anche chi è stato colpito negativamente, dal puzza di fogna nei rii in secca, dalla sporcizia in certi angoli, dalla presenza di pantegane e gabbiani enormi anche aggressivi, dalla difficoltà di trovare bagni pubblici, dalla scortesia di certi veneziani, che guardano con ostilità i turisti, dai prezzi esagerati di alcune cose, ma alla domanda "Ritorneresti a Venezia?" tutti hanno risposto si. Venezia è una città che non sazia mai chi è alla ricerca di bellezza, arte, cultura, cibo, storia, leggenda.

Venezia, l'unica città al mondo che stimola i 5 sensi

I cinque sensi sono la vista, l'olfatto, il gusto, l'udito ed il tatto. Venezia ha le peculiarità di essere l'unica città al mondo che stimola contemporaneamente tutti i cinque sensi, nel modo che abbiamo descritto sopra. Siete d'accordo? Se vi viene l'ispirazione di esprimere anche la vostra opinione, o quella di un vostro conoscente, su quali sono le cose che colpiscono di più una persona che vede Venezia per la prima volta, vi incoraggiamo a scrivercelo, saremo lieti di aggiungere anche il vostro punto di vista a questo articolo.

Grazie per la lettura e per una eventuale condivisione!

Tags: Venezia

Se condividi ci aiuti a crescere!

Vuoi seguirci?

Partner
PER I TUOI SPOSTAMENTI SCEGLI
Logo GoOpti
Veneto360 suggerisce il servizio navetta economico GoOpti

Newsletter per Visitatori

Gli utenti che si iscrivono a questa lista riceveranno una newsletter mensile. E' il modo perfetto per restare in contatto con noi ed essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative e proposte turistiche relative al Veneto.


Grazie!

Newsletter per Operatori

Questa lista è riservata ai titolari di attività turistiche operanti nel Veneto. Iscrivendosi a questa lista gli operatori turistici riceveranno informazioni, news, consigli, comunicazioni utili alla promozione della loro attività.


Grazie!

Orari Apertura

Lunedì-Venerdì: 09:00-17:00
Sabato: 10:00-14:00
Domenica: Chiuso
Festivi: Chiuso
Ci aiuti a crescere?
Se hai gradito il nostro sito ti chiediamo di seguire la nostra pagina Facebook!