Skip to main content

I Sapori della tradizione: il Baccalà alla Vicentina

Baccalà alla vicentina

Il baccalà alla vicentina è la testimonianza della capacità inventiva dei vicentini. Originario di Vicenza, racchiude in sé tutti i sapori veneti, per questo viene molto apprezzato e gode di un'ampia diffusione in tutto il paese. Il popolo veneto è riuscito a fare di un pesce povero, come il baccalà, un piatto ricco, gustoso ed originale, amato da grandi e piccoli.

Presentato nelle più note trattorie del vicentino negli anni '50 è stato subito apprezzato, così tanto da essere poi riproposto in tutta Italia negli anni seguenti.

Ricetta del Baccalà alla Vicentina, tipico piatto della cucina veneta.

Ingredienti per 12 persone:

  • 1Kg di stoccafisso secco
  • 250/300gr di cipolle
  • 1/2 litro di olio d’oliva extravergine
  • 3 sarde sotto sale
  • ½ litro di latte fresco
  • poca farina bianca
  • 50 gr di formaggio grana grattugiato
  • un ciuffo di prezzemolo
  • sale e pepe

Procedimento:

Lasciare in ammollo lo stoccafisso in acqua fredda, cambiandola ogni 4/5 ore, per 2-3 giorni. Aprire il pesce verticalmente, togliere la lisca e tutte le spine e successivamente tagliarlo a pezzi. Tagliare a julienne le cipolle; rosolarle in un tegamino con un bicchiere d’olio, tagliare a pezzi le sarde e unirle. Infine, a fuoco spento, unire il prezzemolo tritato. Infarinare i vari pezzi di stoccafisso, irrorati con il soffritto preparato, poi disporli uno accanto all’altro, in un tegame di cotto o alluminio oppure in una pirofila (sul cui fondo si sara’ versata, prima, qualche cucchiaiata di soffritto); ricoprire il pesce con il resto del soffritto, aggiungendo anche il latte, il grana grattugiato, il sale, il pepe. Unire l’olio fino a ricoprire tutti i pezzi. Cuocere a fuoco molto dolce per circa 4 ore e mezzo, muovendo ogni tanto il recipiente in senso rotatorio, senza mai mescolare. Questa fase di cottura, in termine “vicentino” si chiama “pipare”. Il vostro baccalà è pronto per essere servito.

Curiosità e consigli:

-Il baccalà alla vicentina è ottimo anche dopo un riposo di 12/24 ore.

-Se volete un risultato ottimale, potete servirlo accompagnato dalla polenta.

E adesso non ci resta che augurarvi Buon Appetito!

Ringraziamo Mangiando Italiano, blog di ricette italiane, che si è occupato della stesura dell'articolo e con il quale auspichiamo di portare avanti una "gustosa" collaborazione!


Newsletter Generale
Se ami viaggiare e conoscere nuove mete turistiche nel Veneto sottoscrivi questa newsletter. Riceverai suggerimenti, idee, proposte, per scoprire il Veneto.

Leggi qui la Privacy Policy prima di dare il tuo consenso!
Accetto Informativa sulla privacy
Newsletter Strutture
Se gestisci una struttura turistica nel Veneto ti invitiamo a sottoscrivere questa newsletter. Riceverai solo comunicazioni utili a promuovere la tua attività.

Leggi qui la Privacy Policy prima di dare il tuo consenso!
Accetto Informativa sulla privacy